header

icona

Casseforti

La cassaforte è uno strumento fondamentale per la protezione dei propri beni, una barriera fisica difficilmente superabile, che contrasta efficacemente i tentativi di effrazione.

Generalmente, una cassaforte è costituita da:

  • un corpo e un battente molto resistenti, formati da un involucro esterno e uno più interno, entrambi in acciaio;
  • una struttura composita, posta tra involucro esterno e interno, con resistenza diversa a seconda del livello di sicurezza del prodotto;
  • la serratura, che comanda i meccanismi di apertura del battente, che può essere a chiave, a combinazione meccanica, a combinazione digitale o biometrica cioè con riconoscimento dell’impronta digitale.

Conforti offre un’ampia tipologia di casseforti, per rispondere a differenti esigenze di sicurezza e protezione, in ambienti residenziali, attività commerciali, industriali, oppure in luoghi ad alto rischio come Istituti Bancari, stazioni di servizio carburanti, gioiellerie o GDO – Grande Distribuzione Organizzata.

Come scegliere la propria cassaforte?

LEGGI TUTTOCHIUDI

È innanzitutto indispensabile individuare quale tipologia di cassaforte soddisfi le proprie esigenze di protezione:

  • le casseforti a muro vengono generalmente utilizzate all’interno delle abitazioni, spesso per la protezione di piccoli valori o documenti;
  • le casseforti a mobile certificate si caratterizzano per un appoggio a terra e sono costruite con materiali ad alta resistenza, particolarmente indicate per la protezione di denaro, gioielli, documenti e valori in genere;
  • le casseforti leggere - o Security Box – sono adatte alla protezione di documenti o beni di medio/basso valore, in contesti quali complessi residenziali oppure strutture ricettive come alberghi o B&B;
  • le casseforti a due battenti, di grande dimensione, consentono la protezione di cassette di sicurezza e oggetti voluminosi, per questo vengono scelte da Istituti Bancari o altri soggetti che necessitino della massima protezione;
  • le casseforti componibili sono perfette per luoghi dagli accessi difficoltosi, poiché vengono consegnare smontate e assemblate in loco da personale specializzato.

Quale serratura?

La classica serratura a chiave rappresenta la soluzione base più diffusa, con possibilità di ricevere uno o più duplicati delle chiavi.

La serratura a combinazione meccanica non necessita di alcuna alimentazione, garantisce un buon livello di sicurezza pur essendo più difficoltosa nell’utilizzo.

Le serrature digitali possono essere alimentate oppure autoalimentate, nel primo caso fanno uso di batterie, nel secondo caso non richiedono alcuna alimentazione perché dotate di dinamo interna.

Infine, le serrature biometriche consentono l’accesso unicamente a seguito di riconoscimento dell’impronta digitale dell'autorizzato.